D3: ad Agordo non si passa!

Ad Agordo non si passa; e se qualcuno ci riuscirà, dovrà sicuramente sudarsela.
Se l’erano immaginata di certo più facile gli alfieri del TC Conegliano: troppa, sulla carta, la differenza fra le due squadre scese in campo domenica, ma non avevano fatto i conti con la grinta dei ragazzi del Presidente Caldart; soprattutto, non avevano fatto i conti con Capitan Flavio Colleselli; ma andiamo per ordine.
Il primo match di giornata ha visto il confronto proprio tra Flavio Colleselli e Falci; sul campo reso umido dalla pioggia caduta nella notte, il mancino coneglianese subisce da subito il gioco di Colleselli, che si aggiudica il primo parziale 6 a 4; nel secondo set la partita si fa più combattuta, con Falci che allunga 4 a 1: ma quando il gioco si fa duro, duri come Flavio se ne trovano pochi in provincia; a questo punto infatti, l’agordino alza il livello del suo gioco, macina chilometri, randella di dritto e di rovescio; game, set and match Colleselli, 6/4 6/4.
Nel secondo singolare, il Conegliano pareggia i conti grazie alla vittoria in due set di Pase su Stefano De Col, sempre più fantasma di sé stesso; il gioco dell’agordino, fatto di corse e potenza, mal si adatta alle condizioni del campo; dopo un primo parziale comunque combattuto (6 a 3 per Pase), nel secondo set un nervosissimo De Col dà il peggio di se, permettendo al coneglianese di salire in cattedra; 6/3 6/0 il risultato finale: urge riflettere e cambiare registro, ed in fretta.
Giusto il tempo di consolare l’amico e tocca a Matteo Reolon, opposto nel terzo ed ultimo singolare a Tarè: parte forte quest’ultimo, che supportato da un servizio da categoria superiore incamera il primo set per 6 a giochi a 1; ma l’agordino è deciso a vender cara la pelle e cambia tattica, allunga gli scambi e dimostra di giocarsela quantomeno alla pari sui colpi da fondo; purtroppo non basta, il coneglianese ritrova il bandolo della matassa in tempo, recupera un break di svantaggio e chiude la partita 6/1 6/3.
Diventa così decisivo il doppio: Colleselli torna in campo affiancato da Marco Guadagnini, mentre il TC Conegliano schiera Pase e Tarè; la bilancia del match sembra pendere dalla parte del duo trevigiano, che si aggiudica il primo set 7 a 6; nel secondo parziale ecco la reazione agordina, con Guadagnini più solido al servizio ed il solito Colleselli che tira missili manco fosse a Baghdad nel 1991: 6 a 4 Agordo e si va al tiebreak decisivo, dominato dalla coppia di casa: 6/7, 6/4, 10/4 il risultato finale, che permette al sodalizio agordino di pareggiare 2 a 2 contro una delle squadre più accreditate per l’accesso ai playoff.
Non resta così che festeggiare davanti agli ottimi piatti sfornati da Tony e Karin Vella, graditissimi anche dagli ospiti e dal pubblico; adesso due settimane di pausa, si ricomincia con il TC Sedico il 14 giugno.

 

Foto di Mauro Ipsa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.