news

Bergonzi e Cibien trionfano al “Città di Agordo”!

I tennisti bellunesi protagonisti nel terza categoria di Agordo. Vince Maddalena Cibien il tabellone femminile, mentre Luca Acampora si ferma in finale battuto dal giovane Under 16 Luca Bergonzi di Pavia, ma da anni in vacanza d’estate nell’Agordino. Cibien (3.1) ha alzato la coppa, battendo 6-4, 6-2 Alice Bertazzon, l’anno scorso vincitrice a Sedico. Mentre Bergonzi ha tenuto a freno il tennista in forza al Tc Sedico chiudendo con un doppio 6-4.

L’organizzazione agordina ha sconfitto anche il maltempo e così domenica si sono giocati sia le semifinali che le finali in tarda serata, con un folto pubblico presente e soddisfatto per il buon livello espresso in campo. “Il migliore degli ultimi anni qui ad Agordo – rimarca il presidente Matteo Reolon – con largo ai più giovani”.  La vecchia guardia si è fermata nei turni precedenti. Bravo Fabio Dal Farra bloccato nei quarti da Luca Acampora, che negli ottavi aveva battuto pure il finalista della scorsa edizione Francesco Gherdevich, in tre set ( 5-7, 6-4, 7-5). Buono anche il torneo di Matteo Pierobon (Polpet) che ha superato Willi Preda (3-6, 6-3, 6-2) e la testa di serie numero 2, Lorenzo Mantovani, sempre in rimonta (3-6, 6-3, 6-1) prima di cedere in due set (6-1, 6-4) dal giovane vincitore.

Nel torneo femminile in evidenza anche una giocatrice del circolo locale, Monica Xaiz, che da non classificata ha lottato oltre due ore prima di perdere dalla 3.5 Silvia Riccardi (6-4 7-6).

In tutto 64 iscritti, il doppio dello scorso anno, un risultato che soddisfa il club agordino “E’ un premio al lavoro di tutti, dal maestro Loris Delle Vedove a Valentino Uberti – lo sottolinea soddisfatto il presidente Reolon – nessun inghippo ed in campo tutti molto corretti e disponibili”. Anche per la gioia del giudice arbitro Oscar Perotto, intervenuto alle premiazioni insieme al delegato Fit provinciale Fabrizio Montenero e l’assessore allo sport di Agordo Cristina Bien.

Roberto Dell’Olivo

GALLERY

Foto di Mauro Ipsa e Roberto Dell’Olivo